AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

COSA FARE IN CASO DI RICADUTA DI CENERI VULCANICHE

 

RIMANI IN CASA CON LE FINESTRE CHIUSE E CONTROLLA L’ACCUMULO SUL TETTO DELLA CASA

> La cenere vulcanica ha un peso specifico alto e accumulandosi potrebbe causare lesioni o crolli del tetto

 

Nel caso sia indispensabile uscire:

 

INDOSSARE UNA MASCHERINA PER LA PROTEZIONE DALLE POLVERI E POSSIBILMENTE OCCHIALI ANTIPOLVERE, UN OMBRELLO O UN CAPPELLO A FALDE LARGHE.

>Tali dispositivi di autoprotezione sono particolarmente indicati per le categorie a rischio ma sono consigliate anche per coloro che svolgono attività professionali all’aperto. Le ceneri provocano disturbi all’apparato respiratorio, agli occhi.

 

GUIDARE CON PRUDENZA E EVITARE L’USO DI MOTOCICLI.

> Le ceneri costituiscono anche un pericolo per la circolazione stradale, per cui, guidare con particolare prudenza nei tratti di strada coperti di cenere, la visibilità può diventare scarsa e l’aderenza dei pneumatici all’asfalto può diminuire notevolmente.

 

GLI ANIMALI DA COMPAGNIA (CANI, GATTI, ECC.)

>dovrebbero essere tenuti in casa.

 

Inoltre è importante:

 

IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI

>evitare di strofinarli, lavarli abbondantemente con acqua.

 

LA FRUTTA E LA VERDURA EVENTUALMENTE RICOPERTE DI CENERE

>possono essere consumate dopo un accurato, prolungato lavaggio.

 

e necessario ricordare di:

- Provvedere a rimuovere periodicamente le ceneri dai propri ambienti, avendo cura di bagnarne preventivamente la superficie, al fine di evitare il sollevamento rimettendo in circolo le parti più sottili. Durante queste operazioni indossare i suddetti dispositivi di autoprotezione.

 

- Provvedere a rimuovere periodicamente le ceneri accumulatesi sui tetti delle case, con l’ausilio di adeguati mezzi di sicurezza (ponteggi e imbracature), al fine di evitare un sovraccarico eccessivo sulle coperture e prevenire possibili crolli, nonché l’intasamento di pluviali e grondaie.

 

- Non disperdere le ceneri lungo le strade, ma raccoglierle in sacchetti da deporre nei punti di raccolta individuati dall’amministrazione comunale. Le ceneri in caso di pioggia, possono intasare le reti di smaltimento delle acque, le reti fognarie.

 

 

- La cenere vulcanica contenente acido fluoridrico, se ingerita dagli animali al pascolo può provocare serie conseguenze sull’apparato digerente. Pertanto, in caso di abbondante caduta di ceneri, è consigliabile approvvigionare il bestiame con foraggio privo di ceneri.